Sciamanesimo Tantrico

“Gli sciamani non credono negli Spiriti. Gli sciamani ci parlano, ci interagiscono. Non credono negli spiriti più di quanto credano che hanno una casa in cui vivere o una famiglia.”  – Michael Harner

Il termine Sciamanesimo Tantrico – nelle lingue occidentali – è stato usato per la prima volta da Marco Scarinci, Fondatore dell’Ordine Tantrico di Shiva e Shakti. Riprendendo la definizione tantrik jhankri [letteralmente “sciamano tantrico“] usata per definire in Nepal alcuni sciamani particolarmente legati al Tantra di tradizione hindu.

Con la definizione Sciamanesimo Tantrico ci riferiamo a quel complesso di tradizioni sciamaniche in cui sono presenti le Divinità Tantriche  del Buddhismo e dell’Induismo [come anche i metodi tantrici provenienti da queste tradizioni]. Questo include la tradizione dei jhankri del Nepal, ad esempio, ma anche di altre forme di Sciamanesimo indiano tipo quelle tipiche dello Shaktismo popolare nel Bengala.

Non è possibile utilizzare legittimamente la definizione Sciamanesimo Tantrico se non ci si riferisce alle pratiche sciamaniche collegate alle tradizioni tantriche dell’India, del Nepal, del Tibet.