Training Iniziatico

Il percorso tantrico è un percorso graduale. Si impara una pratica, la si fa propria, poi si torna dal Guru per imparare la pratica successiva. Anche i riti vanno appresi gradualmente, tramite una progressiva memorizzazione [anche se noi cerchiamo di renderli particolarmente essenziali]. Il fatto che il percorso tantrico e sciamanico sia graduale rende impossibile la metodologia dei seminari come metodo definitivo di divulgazione della Tradizione.

Rama che apprende dal suo guru Vashishta

Gli Apprendistati Tantrici e Sciamanici in Oriente

Solitamente i maestri orientali hanno una modalità di insegnamento ben poco scolastica, sopratutto se non istruiti.

Semplicemente li si frequenta, si imparano piano piano i riti o i mantra e…. si parla del più e del meno! Direi che si parla del più e del meno ancora di più di quanto si imparano i riti ed i mantra.

Spesso si entra nella famiglia del maestro: la moglie del Guru diventerà la tua seconda madre ed i figli tuoi nuovi fratelli.

L’insegnamento non è programmato: esso emerge spontaneamente dalle domande del discepolo. Alcuni sciamani si spingono ben oltre; ti mettono in contatto con la Divinità e poi ti dicono di cavartela da te! Il loro compito è finito, e la Divinità dovrà insegnarti il resto [se vorrà]. Questo metodo non è praticabile in Occidente per varie ragioni logistiche, culturali e per ragioni legate al potere spirituale.

Nelle tradizioni dove alcuni testi sacri o rituali giocano un ruolo importante, semplicemente, il Guru leggerà questi testi e li commenterà in maniera informale.

Il Training dell’Ordine Tantrico di Shiva e Shakti

Abbiamo dovuto bilanciare la necessità di un percorso graduale con il fatto che, verosimilmente, i più non potranno andare dal Fondatore del T.O.S.S. ogni volta che bisognerà ricevere un nuovo insegnamento.

L’unica soluzione possibile, al momento, è l’insegnamento individuale a distanza, che viene anche calibrato sulla base delle possibilità della persona. Le sedute di insegnamento hanno una frequenza variabile in base alle esigenze dell’allievo.

L’insegnamento sarà molto didattico ed operativo. Verranno dati riti, pratiche, meditazioni, indicazioni ed esercizi da fare nella propria vita.

Molti insegnamenti però saranno informali come da tradizione. Le pratiche, infatti, saranno accompagnate non solo da insegnamenti teorici, ma anche da letture di classici o, ancora più informalmente, da racconti di storie o esperienze ritenute formative e funzionali al nostro percorso.

Cercheremo di bilanciare pertanto l’approccio informale, tipico dell’Oriente, a quello didattico, tipico dell’Occidente.

Curriculum Non Esaustivo di Pratiche

Canto e musica sacra: Nada Yoga. Memorizzazione di canti tradizionali e creazione di canti di potere.

Pratiche base di Meditazione. Sviluppo di Consapevolezza. Il Vijnana Bhairava Tantra.

Meditazione sul terzo Occhio (Ajna Chakra). Meditazione su Muladhara e gli altri chakra.

I primi mantra: Ganesha e Gayatri Mantra

Pratica di Padre Cielo e Madre Terra. Istruzioni sul culto a Vishnu e Lakshmi

Culto sciamanico alla Natura. Entrare in contatto con alcuni Spiriti Naturali

Naga Sadhana: Pratica del Re dei Naga. Sviluppare il potere del Serpente. Riti dei Naga per la prosperità. Applicazioni secondarie.

Il Potere del Garuda e i Mondi Celesti

Esercizi di Respirazione – Pranayama

La Sadhana di Shiva e Shakti. Culto allo Shiva Lingam

La Puja del Fuoco (Havan). Havan a scopo spirituale e a scopo magico

Kundalini Yoga

Alchimia Interna: Estensione del Kundalini Yoga per la creazione del Corpo Divino Immortale

Krishna: il Guerriero Giocoso.

Cenni sulle Arti dell’Amore (Kama Vidya

Cerimonie del Soma ed utilizzo rituale di Sostanze Psicotrope (Da praticare solo quelle che il sistema legislativo del proprio paese consente e nelle condizioni di salute adatte). Istruzioni pratiche e rituali. Gli Enteogeni come Amrita tantrici e come Spiriti Maestri sciamanici. Sciamanesimo Psichedelico. Le istruzioni a riguardo vengono date solo in caso di interesse o inclinazione della persona verso questo genere di sadhana.

Pitri Sadhana: il culto degli Antenati. Pitri Tarpana, Rito della Madre Celeste di buon Viaggio per gli Antenati, pratiche per purificare il karma famigliare.

Pratiche dei Pianeti (Graha)

Pratiche di Lakshmi e Kubera per la ricchezza e la prosperità

Incorporazione e Viaggio Sciamanico. Divinità Tutelari e Spiriti Alleati.

Riti Sciamanici per gli altri: Divinazione, Estrazione delle Intrusioni, Recuperi dell’Anima

Oggetti di Potere: la mala, il tamburo sciamanico, il phurba, la naga mala, etc.

Esorcismi e Depossessioni. Soggiogazione di spiriti inferiori.

Yakshini Sadhana (Rito delle 36 Yakshini. Pratica di alcune Yakshini selezionate).

Le Ashta Matrika e le 64 Yogini

Mohini Vidya: Magia d’Amore e di Attrazione

Pratiche di Purificazione. Le Acque Celesti. Il Vomito terapeutico. Purificazione con l’Acqua, con l’Aria, con il Fuoco.

Alchimia Vegetale. Lavorare con gli Spiriti di alcune Piante non-psicotrope: Albero di Pipal, basilico tulsi, etc.

Guru Yoga

I Misteri di Ganesha

Maithuna: il Sesso Tantrico.

Alchimia Sessuale. L’Opera al Nero, al Bianco, al Rosso, ed i Misteri delle Devi [Kali, Kurukulle, Durga, Tripura Sundari]. Ogni Fase dell’Opera è associata ad una o più Dee di cui bisogna praticare i Misteri. Le varie fasi dell’Alchimia ed i misteri delle Devi accompagneranno il praticante per alcuni anni nella cerchia Segreta. Con l’Alchimia si entra nel cuore pulsante del percorso del T.O.S.S.; quello che è avvenuto prima è una semplice preparazione.

Elementi di Aghora Tantra: Magia Distruttiva e Sacrificio Rituale. Prendere la Morte come Alleata. Pratiche tantriche, magiche e sciamaniche cimiteriali. Masan Sadhana. I Naga neri (kalo nag) ed altri spiriti oscuri. L’Oscurità come Sentiero.

Magia di Pacificazione e di Guarigione. Sviluppare la propria Radianza Primordiale e l’Amore Universale. La Luminosità come Sentiero.

Introduzione all’Alchimia Minerale: usi del mercurio purificato (parad).

Esperimenti Tantrici e Sciamanici Avanzati.

Superare il Tantra. Mahamudra, La Via Diretta. Istruzioni sulla Vera Natura della Mente. La Meditazione Spontanea e Non-Duale sull’Assoluto.

NB: le pratiche che insegniamo sono molte di più di quelle qui citate, né seguono questo ordine nel percorso graduale.